Oggi le aziende utilizzano i loro canali social in ottica Brand Awareness, ossia per la visibilità del Brand. Ma l’altra metà della storia che vorremmo raccontarvi riguarda il fatto che questi canali sono ancora poco sfruttati per la generazione di contatti e l’incremento delle attività commerciali.

In questo articolo vorremmo fare un passo ulteriore, e suggerirvi come fare più clienti con Facebook, mostrandovi com’è possibile capitalizzare il budget investito acquisendo clienti… reali.

Non solo Lead Generation

Negli ultimi anni le campagne di Lead Generation (Facebook Ads) sono notevolmente migliorate, anche se c’è ancora molto lavoro da fare.

Una piattaforma come White Rabbit aiuta le imprese a capitalizzare e aumentare la visibilità sul piano della Lead Generation su Facebook e sui Social in generale.

Ecco quali strumenti utilizziamo:

  • capitalizzazione delle attività dei Fan;
  • creazione di Landing Page esterne;
  • acquisizione Lead dalle campagne di Lead Generation (Facebook/Instagram);
  • generazione di audience specifiche (Facebook/Instagram);

Si tratta di strumenti specifici abbinati anche a funzioni suppletive come la possibilità di pubblicare e visualizzare lo stream di tutti i canali social, aprire ticket di assistenza, visualizzare il piano editoriale e di pubblicare post per attività content-centriche.

Ma procediamo con ordine, visto che in questo articolo ci siamo prefissati di mostrarvi come fare più clienti con Facebook e gli altri vostri canali social. I principi adottati saranno i medesimi.

1. Capitalizzare le attività dei Fan

Oggi si fa un gran parlare del potenziale dei Social, ma nessuno usa mai la parola capitalizzazione.

White Rabbit, che usa componenti autorizzati da Facebook e quindi totalmente compliant sul piano della privacy, accumula tutte le azioni dei fan in un archivio. Nel CRM infatti esiste una sezione che etichetta i tuoi Follower e li definisce in quanto tali.

Questo tipo di attività ci consente di:

  • scoprire quante e quali attività fanno gli specifici follower;
  • accumulare chi, nei mesi, ha fatto almeno un commento;
  • scoprire chi sono i nostri prospect e/o customer!

Grazie a questa classificazione possiamo “schedulare” i nostri fan e sapere chi ha lasciato un commento a un particolare post e, quindi, per esempio, inviargli un messaggio in privato, magari con un coupon di sconto.

Si tratta di un’attività che consente di recuperare centinaia di opportunità di comunicazione diretta. Possiamo, per fare un altro esempio, anche inviare una promozione via Landing Page al fan che ha commentato, in modo da poter convertire il traffico verso un’offerta specifica.

Oppure, possiamo ancora vedere chi ha fatto una determinata attività su particolari post con un particolare Hashtag in modo da caratterizzare l’utente per i propri gusti.

Analizzando i vostri fan potrete notare un grande parterre di utenti che compie davvero poche azioni; e questi indici sono informazioni molto, molto importanti sulle quali torneremo.

2. Uso di Landing Page esterne

Come già anticipato, le attività di Lead Generation sono molto popolari e in via di sviluppo. Esiste però un limite che non aiuta chi vorrebbe davvero fare più clienti con Facebook: l’estrema facilità con la quale si può lasciare il proprio contatto, genera spesso lead poco qualificati.

Per minimizzare l’effetto di questo problema – che può portarvi a spendere molto di più in telefonate, mail e contatti vari – vi consigliamo di utilizzare il sistema di Landing Page di White Rabbit.

Quest’ultimo permette di creare un’attività di Click alla Landing da Facebook o Instagram per instradare il proprio Target verso un messaggio pubblicitario più strutturato e professionale.

Mediamente i contatti sono molto più qualificati e la Landing può essere utilizzata poi per qualsiasi altro media: Google, YouTube ecc.

3. Acquisizione di contatti dalle campagne di Lead Generation

Grazie alle connessioni dirette e indirette (come con Zapier) puoi collegare la tua campagna di acquisizione Facebook direttamente con il database dei clienti e contatti su White Rabbit.

Con un connettore interno o esterno trasferirai ogni contatto direttamente nella tua piattaforma e potrai reagire inviando mail, o facendo entrare il contatto in un vero e proprio imbuto di selezione (molto meglio di scaricare un file excel, no?).

4. Generazione di audience specifiche e reali per Facebook/Instagram

Grazie ai Big Data generati dalle attività dei Clienti presenti nella CDP (Customer Data Platform) di White Rabbit potrai selezionare contatti e mail dei tuoi clienti in base a mille tipologie di interessi. Per esempio, verso:

  • chi è fan e cliente / o fan e prospect;
  • chi ha aperto una o più mail;
  • chi non ha aperto una o più mail;
  • chi ha fatto un ordine o chi non lo ha fatto;
  • chi ha lasciato uno o più like o un commento;
  • chi ha visitato una certa pagina web;
  • l’insieme delle precedenti;
  • chi ha commentato determinati post con determinati hashtag
  • e molto altro…

in questo modo potrai crearti una audience personalizzata su Facebook e sviluppare comunicazioni, interazioni solo con un target sempre più specifico e con un potenziale di generazione di affari molto più elevato.

Entra subito nella tana del Bianconiglio!

Chiedi una Demo Gratuita